PRESETTING LIST 

AREA DOWNLOAD

TUTORIAL

FAQ & MORE

SERVICE

SEZIONE TUTORIAL

1. VIDEO COMPLETO INSTALLAZIONE E USO INTERFACCIA, versione cablata. 

2. PRESENTAZIONE GAMMA SOLUZIONI EQUOBOX , fiera Milano 2016

3. TUTORIAL – Verifica e modifica in locale ID MESH 

4. TUTORIAL – Modifica in locale della modalità operativa ( S / T / T+C ) 

5. TUTORIAL – Attivazione in locale dell’Installation Mode ( SND_IR ) 

5. TUTORIAL – Attivazione in locale della modalità “ACCEPT ALL” ( ACC_ALL ) 

SEZIONE WEBINAR

1. WEBINAR – 15 Aprile 2020 – Arrivano i nuovi contatori OPEN METER 2G. Whatsun & IoMeter2G la squadra vincente per avere semplicità e più servizi.

2. WEBINAR – 17 Aprile 2020 – Direttiva Europea 2002/2018 per la contabilizzazione dei consumi : novità e opportunità.

Domande e Risposte

Sezione dedicata alle domande e risposte fatte durante il webinar :

  • D: Per rendere consapevoli dei consumi gli utenti finali c’è la possibilità da parte delle RTU di inviare i dati personali ai singoli utenti o questo è un servizio a carico del gestore/amministratore?
    R: Le RTU nascono come sistemi dedicati alla contabilizzazione di impianti centralizzati, che in quanto tali sono visti come “di dominio dell’intero edificio”. Per questo il sistema consente la gestione delle info da un punto di vista complessivo. Tipicamente è attività dei vari player del mercato, la rielaborazione delle informazioni “raw” al fine di creare valore per il singolo utente (p.e. bolletta, report consumi, applicativi web/mobile per la visualizzazione dei consumi, ecc.)
  • D: Si possono leggere anche ripartitori OMS tipo Techem con un parte del telegramma ?
    R: Equobox supporta dispositivi Techem OMS (disponibili sul mercato dal 2015). Tipicamente ogni dispositivo viene fornito con chiave di crittografia attivata. La conoscenza di tale informazione è necessaria al fine dell’ottenimento del dato. Equobox può gestire impianti in cui ogni singolo trasmettitore possiede una diverse chiave di crittografia attivata.
    In generale nell’area tecnica di www.equobox.com è presente una Presetting List i cui vengono fornite informazioni in relazione ai vari dispositivi per cui è stata realizzata un’attività di presetting.
    Il ripartitore Techem “Radio 4” (OMS) trasmette due tipi di telegrammi uno walk-by e l’altro AMR entrambe crittografati ma con chiavi diverse. I dispositivi Sinapsi supportano il telegramma AMR che è più completo. Le chiavi devono essere richieste al costruttore Techem e inserite nelle apposite liste dei datalogger Sinapsi.
  • D: EQUOBOX RTU nuova: fra le notifiche può evidenziare allarmi sullo stato dei contabilizzatori ?
    R: Nei dispositivi RTU (sia generazione standard che EVO) è possibile attivare l’invio di email in caso di verifica allarme di stato da parte di un qualsiasi dispositivo interfacciato.
  • D: Smart gateway e solo WM-Bus od anche M-bus ?
    R: Smart Gateway è una soluzione in grado di supportare dispositivi wireless M-Bus 868MHz. Non supporta dispositivi M-Bus cavo.
  • D: I sistemi con network di tipo “chiuso” ma remotizzati (ad es ista, techem, brunata ecc) sono a norma rispetto alla 2002?R: La Direttiva 2002/2018 non fa menzione relativamente alla tecnologia aperta o proprietaria dei sistemi.
  • D: I costi di gestione delle letture mensili rimangono a carico
    dell’utente finale ?
    R: La direttiva 2012/27 prevede che gli stati membri provvedano affinché gli utenti finali ricevano gratuitamente fatture ed informazioni di consumo. Nella 2002/2018 si introduce una deroga per la fornitura delle informazioni di consumo individuale nei condomini. Tale deroga recita:
    “ I costi risultanti dall’assegnazione di questo compito a terzi, quale fornitore di servizi… che coprono la contabilizzazione, la ripartizione ed il calcolo del consumo individuale effettivo possono essere fatturati agli utenti finali nella misura in cui tali costi sono ragionevoli”
  • D: Negli impianti che monitorano impianti di riscaldamento senza produzione di ACS si dovrà leggere il consumo mensilmente anche nel periodo di impianto spento ? non avrebbe molto senso….
    R:La direttiva chiarisce che fuori dalle stagioni di riscaldamento/raffrescamento i servizi di contabilizzazione possono essere esentati dall’obbligo di lettura mensile delle informazioni. Ovviamente questo non accade in presenza di produzione di ACS.
  • D: Non mi è chiaro perché le antenne dovranno essere necessariamente alimentate elettricamente; le letture che il  sistema fa per il reperimento dei dati è sicuramente più numerosa rispetto alle 12 letture obbligatori che richiederà il  letturista , non crede ?
    R: La direttiva dispone che le letture dal 2022 dovranno avvenire con cadenza minima mensile  e comunque si auspica un aggiornamento di tali informazioni con la massima frequenza consentita dai dispositivi e dai sistemi di misurazione utilizzati. Quindi non dico che sistemi a batteria non siano idonei, ma ovviamente all’aumentare della frequenza di lettura andranno più facilmente in crisi. Con una direttiva che si pone come obiettivo l’incremento graduale della frequenza di lettura, la scelta di un sistema di lettura a batteria oggi risulterebbe poco lungimirante.
  • D: Per quel che riguarda l’obbligo di installazione di contabilizzazione con telelettura per nuovi edifici da ottobre 2020, riguarda anche le rigenerazioni di impianti esistenti?
    R: La direttiva parla di installazione di sistemi di contabilizzazione e non di nuovi edifici e pertanto ritengo che l’intervento di rigenerazione su un impianto esistente si soggetto all’obbligo di installazione di sistemi di lettura da remoto.
  • D: Esiste una direttiva che specifica chi è abilitato a fare e/o gestire i dati di lettura provenienti dal sistema? Può farli direttamente l’utente finale accedendo ad una piattaforma ad esso esclusivamente dedicata?
    R: La lettura dei dati ai fini della consapevolezza del consumo sono gestibili e leggibili dall’utente in quanto proprietario di tali dati.
    Il dato di fatturazione dei consumi viene gestito dal soggetto responsabile che è l’amministratore del condominio, il quale  per la redazione della fatturazione deve avvalersi di tecnici abilitati i quali predispongono tabelle di ripartizione in conformità alla norma tecnica UNI 10200.
    Il soggetto deputato amministratore che si avvale di tecnici abilitati per i calcoli della 10200.
  • D: Un ripartitore bidirezionale può essere OMS ?
    R: la comunicazione bidirezionale è ammessa e specificata nello standard OMS. Un ripartitore con una comunicazione bidirezionale trasmette secondo lo standard OMS se rispetta le prerogative definite nella specifica “Open Metering System Specification 4.0.2 / 2014-01-27”
  • D: EQUOBOX RTU nuova, fra le notifiche può evidenziare allarmi sullo stato dei contabilizzatori ?
    R: Ad ogni lettura, RTU e RTUEVO, verificano lo stato degli errori dei contatori e ne trasmettono istantaneamente notifica via mail. Gli stessi errori sono presenti anche nei report manuali e automatici
  • D: Il servizio Sinapsi Global Hub prevede l’accesso ai dati via API per applicazioni terze, come/cosa devo fare per avere la documentazione/condizioni per farlo ?
    R: Sinapsi Global Hub ( SGH ) è il nome del Cloud Sinapsi.
    All’interno ci sono una serie di applicazioni e servizi legati ai dispositivi IoT Sinapsi. Una volta individuato il servizio di interesse si procede a discutere sotto quale forma (NDA) rilasciare la documentazione e le credenziali di accesso alle API.

5. WEBINAR – 22 Maggio 2020 – Contabilizzazione pratica ed economica. SMART GATEWAY, messa in servizio ed utilizzo.

Domande e Risposte

Sezione dedicata alle domande e risposte fatte durante il webinar :

  • D: E’ possibile esportare le letture senza ripetere per ogni riga la descrizione del campo, tipo tabella con intestazione in cima e poi dati ?
    R: Al momento l’unica tipologia di report prevista necessita del ripetersi della riga di intestazione. Prossimamente verranno rilasciati altri tipi di report con le caratteristiche richieste.
  • D: E’ possibile modificare la matricola senza scaricare la lista ?
    R: La modifica dei parametri di ricerca deve necessariamente essere fatta attraverso l’utilizzo della lista che può in qualsiasi momento essere scaricata, modificata (tramite excel) e ricaricata.
  • D: Lo SMART GATEWAY è disponibile anche con power bank e non solo con l’alimentazione ?
    R: Non viene previsto il funzionamento di SMART GATEWAY tramite power bank seppur sia possibile (previa verifica valori di corrente di uscita del power bank in funzione dei parametri di assorbimento del dispositivo, vedi datasheet / manuale del dispositivo). Si raccomanda di alimentare SMART GATEWAY tramite rete 220V AC.
  • D: Tra i formati dei report sarà disponibile anche il formato in XML ?
    R: Si tratta di un tipo di report già supportata da altri nostri dispositivi per la contabilizzazione della famiglia equobox. Sarà un tipo di report che sicuramente verrà reso disponibile nel prossimo futuro.